LETTURE CHE FANNO BENE

Mi piacerebbe che questo fosse un luogo d'incontro tra mamme e colleghe (e colleghi), per scambiarsi pareri su libri di letteratura per l'infanzia e su testi educativi.

Per ciò che riguarda le letture (per l'infanzia e altro) che ho fatto negli ultimi anni, mi troverete su Anobii, il social network dedicato ai lettori: lì sono ArgiaSforza. Gli "ultimi arrivi" sono esposti nella mini-libreria che si visualizza nella homepage del blog.



  •  Per insegnanti. I BES non si certificano. Agli insegnanti, consiglio anche di leggere il dibattito che il sito Superando.it propone intorno alla normativa sui BES. 
Ho mal di scuola, di Anna Di Lauro. Una mamma racconta le difficoltà scolastiche (e le incredibili sofferenze!) vissute da suo figlio, un bambino con un importante disturbo di dislessia; di come si sia dovuta inventare nel ruolo di tutor/insegnante e del sostegno trovato nell'associazione LiberAmente. Non mancano le critiche a un sistema solastico che non ha saputo accogliere la diversità di questo ragazzino. 
Il libro me l'ha consigliato e prestato Doris, che ringrazio: per me è stata una lettura molto significativa.  
  
Sono preoccupato per mio figlio."Un libro per genitori, soprattutto per mamme", come si dice nell'Introduzione. Tanti brevi capitoli in cui a problemi particolari (ma molto comuni), l'Autore offre stimoli e provocazioni davvero interessanti. Tono della scrittura colloquiale e volutamente provocatorio, piacevolissimo.Vi invito a leggere la presentazione della Erickson (qui) e l'indice (qui).




Scintille e Piroette è un bellissimo albo illustrato da leggere con i nostri bambini (specialmente dai 4 ai 6 anni), per poter riflettere con loro sulle PAROLE.

http://giotto.ibs.it/cop/cop.aspx?s=B&f=170&x=0&e=9788888883168


Due albi illustrati piacevolissimi sull'arte e sulla creatività.


Libro consigliato dalla mia cara collega Elena: "Litigare fa bene", che si trova anche nella versione per insegnanti con il titolo "Litigare con metodo" (edizioni Erickson).
Come recita il sottotitolo, l'intento del volume è quello di insegnare ai genitori a gestire i conflitti tra i propri figli e a non esserne spaventati o preoccupati.
Ho trovato la lettura piacevole (anche se i concetti espressi erano talvolta riproposti in maniera ridondante) e il metodo maieutico per la risoluzione dei conflitti che il pedagogista propone interessante (ciò che mi ha convinta di più, il fatto che il metodo è stato sperimentato sul campo: i risultati della sperimentazione sono riportati).
In estrema sintesi, rispetto alle usuali prassi d'intervento degli adulti nel litigio infantile, l'Autore propone ai genitori di fare due passi indietro e due passi in avanti:
invita a non cercare il colpevole, a non ergersi a giudici, a non proporre la soluzione al litigio, ma a...
Lettura consigliata a tutti i genitori e insegnanti che non sanno quando e come intervenire nelle situazioni conflittuali tra bambini.

Nessun commento:

Posta un commento